mercoledì, Ottobre 21, 2020

Palazzi della politica solitamente inaccessibili, aree archeologiche, borghi che custodiscono antiche tradizioni, colonie marine abbandonate, luoghi dello sport e della produzione, chiese e monumenti che svelano spazi sorprendenti. Le aperture delle Giornate FAI di Primavera, sabato 24 e domenica 25 marzo 2018, raccontano con la loro straordinaria varietà un’Italia che sempre di più si riconosce nella vastità del suo patrimonio culturale e nella ricchezza della sua storia. L’energia dei 50.000 volontari del FAI attraversa la Penisola da nord a sud alle isole e spinge la gente a scoprire, negli oltre 1000 i luoghi aperti al pubblico, i tanti frammenti di una stessa identità.
A Roma si possono visitare dalle 10.00 alle 18.00:
• Palazzo Giustiniani (aperto per gli iscritti FAI e a chi si iscrive in loco)
• Teatro di Villa Torlonia
• Villa Blanc
• Palazzo della Marina
• Villa Massimo (n.b. la domenica dalle 11.00 alle 19.00)

Le Giornate sono aperte a tutti, ma un trattamento di favore viene riservato agli iscritti FAI – e a chi si iscrive durante l’evento. A loro saranno dedicate visite esclusive, corsie preferenziali ed eventi speciali.
Per conoscere gli orari e gli altri dettagli delle aperture consulta il sito www.giornatefai.it o seguici su https://www.facebook.com/FAIDelegazionediRoma/

Tags:
Romano

0 Comments

Leave a Comment